Ad Menu

sabato 27 febbraio 2010

“Di mettermi il cappello non ne ho più voglia...”

Di mettermi il cappello ogni volta che comunico non ne ho più voglia. E neanche di truccarmi, come insegnano le nuove star del mondo della politica e della televisione...”.

Lo dice Vasco in questo video, comparso ieri nell’area riservata del sito ufficiale. In chiusura un’altra rivelazione: Vasco non fuma più Lucky Strike ed è alla ricerca di una nuova marca di sigarette.

Buona visione!



Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

venerdì 26 febbraio 2010

Aperte le prenotazioni per la grande festa della Pizzeria Verdi

Dopo qualche meritato giorno di ferie, ieri sera ha riaperto i battenti la nostra amata Pizzeria Verdi A Tutto Vasco. Nell’occasione sono state ufficialmente aperte anche le prenotazioni per la grande festa del 12 marzo.

Ricordiamo il programma della serata: cena al costo di 20 euro (pizza a scelta + bevanda + dolce + caffé) e a seguire concerto dei Tropico Unplugged, ovviamente tutto dedicato alla musica di Vasco. Si potrà partecipare alla serata solo su prenotazione.

I posti sono limitati e le richieste già molte: quindi invitiamo tutti gli interessati ad affrettarsi, perché la festa del 12 marzo è davvero da non perdere!

Potete prenotare passando direttamente in Pizzeria (a Chiavari, in Corso Dante 70), oppure telefonando al numero 0185/303178.

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

giovedì 25 febbraio 2010

Sabato 27/2, Tropico del Blasco live in Calvari!

Siamo a segnalare un nuovo appuntamento con i Tropico del Blasco, tribute band genovese che sabato sera, per la prima volta nella sua storia, sarà al Muddy Waters di Calvari!

Una serata interamente dedicata alla musica di Vasco, assolutamente da non perdere. Il concerto inizierà alle 22.45, l’ingresso costa 5 euro. Dopo il concerto ci sarà ancora musica con DJ Jerry.

E sarà l’occasione anche per festeggiare il compleanno di Andrea Di Marco, voce dei Tropico, che proprio oggi compie 32 anni. Auguri!

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

martedì 23 febbraio 2010

(per quello che ho da fare) FACCIO IL MILITARE

Mantova, Pesaro, Ancona e Caserta: la prima parte del tour di Vasco ha toccato quattro città con un’unica scaletta.

La seconda parte invece è stata caratterizzata da una scaletta più flessibile. Gli otto concerti di Milano sono iniziati con tre novità: Ho fatto un sogno al posto di Un gran bel film, Sto pensando a te al posto di Ogni volta e Io perderò al posto di Colpa del whisky.

Dalla terza data è entrata nel medley Jenny è pazza, a volte come terzo pezzo da suonare con la chitarra, altre in sostituzione di Dillo alla luna. Con l’unica eccezione del 16 febbraio, quando Jenny è pazza è di nuovo uscita dalla scaletta.

La data più originale è stata però l’ultima, quella di domenica sera: dalla scaletta è infatti sparita Stupido hotel, finora sempre presente, e a grande sorpresa è comparsa Faccio il militare. Vasco ha così cantato ben quattro canzoni accompagnato dalla sola chitarra. Nell’ordine: Sally, Faccio il militare, Jenny è pazza, Dillo alla luna. Poi il medley è proseguito come di consueto.

Ora Vasco si concede un mese abbondante di pausa. Nuove sorprese in vista di Torino? Intanto, godiamoci il video di Faccio il militare.

Per vedere il video cliccare qui: Youtube

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

lunedì 22 febbraio 2010

Fine seconda parte con sorpresa (e video “pausa tecnica”)

Si è dunque conclusa ieri la seconda parte del tour di Vasco, che ha visto Rossi impegnato in otto concerti al Forum di Assago. Gli spettatori di quest’ultima data hanno avuto una sorpresa: in scaletta è infatti entrata anche per la prima volta “Faccio il militare”. Fortunelli.

Il tour ora si ferma per un mese e mezzo. Riprenderà il 6 aprile al Palaolimpico di Torino, dove si fermerà fino al 22 aprile per un totale di altre otto date. Poi, a maggio, arriveranno i concerti europei di Londra, Bruxelles, Zurigo e Berlino.

Intanto, qualche giorno fa, il sito ufficiale di Vasco, nell’area riservata, ha pubblicato un video intitolato “Assago 5 febbraio (pausa tecnica)”. Lo riprendiamo da Youtube perché molto divertente, con un’avvertenza: in realtà tutto questo è successo il 15 febbraio. L’Official ha dimenticato di mettere l’1 davanti al 5. In fondo, stiamo tutti aspettando che arrivi l’ispirazione.



Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

domenica 21 febbraio 2010

Un tuffo nel recente passato... che video!

Si conclude questa sera la tappa milanese del tour di Vasco. Ieri sera c’è stata il settimo concerto della serie ed in scaletta è ricomparsa Jenny è pazza, con la conferma anche di Dillo alla luna.

Ma oggi vogliamo proporvi un video di due anni fa, comparso recentemente su Youtube, che trovo molto bello. Sono le prove del concerto di Roma, il primo del tour 2008 dopo la data zero di Genova. Vasco prova l’inizio, improvvisa sulla frase iniziale, poi entra sul palco e canta “Qui si fa la storia”. Mentre tutto intorno la gente continua a lavorare, come se niente fosse...



Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

venerdì 19 febbraio 2010

La grande festa della Pizzeria Verdi A Tutto Vasco!

Il Presidente della Repubblica era Sandro Pertini. E l’Italia diventava campione del mondo in Spagna. Grande anno il 1982. Grande anno anche perché, il 12 marzo, iniziava l’era Vito alla Pizzeria Verdi. Pochi allora avrebbero scommesso che quella pizzeria sarebbe nel tempo diventata un’istituzione. E che unendo due passioni, quella per la buona pizza e quella per Vasco, Vito e sua moglie Rita sarebbero riusciti a trasformare il loro locale in un posto unico ed inimitabile.

Sono passati 28 anni e la storia continua. Ed il prossimo venerdì 12 marzo sarà festa grande. Perché per la prima volta nella sua storia, la Pizzeria Verdi ospiterà la musica dal vivo: in programma un concerto dei “Tropico unplugged”, con l’inconfondibile voce di Andrea Di Marco, Paolo Di Pietro ed Eugenio De Vena alle chitarre, e Fabio Bavastro al basso. Superfluo dire che la musica sarà quella di Vasco.

Ma c’è un’altra novità: per una sera, eccezione delle eccezioni, la Pizzeria Verdi prenderà le prenotazioni. I posti sono limitati ed il consiglio è quello di affrettarsi. La serata, tutto compreso, costerà 20 euro. Prima si cena, con pizza a scelta, bevanda, dolce e caffè. Poi c’è il concerto. Non si può mancare.

E visto che si parla di Pizzeria Verdi, facciamo oggi un regalo ai nostri lettori lontani, quelli che abitano fuori Liguria e che il locale di Vito e Rita non lo hanno mai visto. Il video qua sotto è per loro, nella speranza che siano invogliati, prima o poi, a venirci a trovare in quel di Chiavari.



Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

giovedì 18 febbraio 2010

70.000 volte... grazie!!

Poche ore fa abbiamo toccato un altro importante traguardo: quello delle 70.000 visite! Il grazie, doveroso, è rivolto a tutti i lettori del blog, ai più fedeli ed a quelli occasionali.

Superiamo le 70.000 visite in un momento ricco di novità. Una riguarda la Pizzeria Verdi A Tutto Vasco: ne parleremo presto, forse già domani. E poi c'è Vasco, nel bel mezzo del suo tour. Martedì sera c'è stato il sesto concerto della tappa milanese. Dopo tre presenze consecutive, Jenny è pazza è di nuovo uscita dalla scaletta, per far posto alla rientrante Dillo alla luna.

Ma il concerto di martedì sarà ricordato soprattutto per un nuovo "volo" di Vasco, che questa volta si è addirittura "lanciato" in mezzo alla folla.

Ecco il video:


Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

martedì 16 febbraio 2010

Vale la pena siiiiiiiiiii

Il titolo è la risposta alla domanda se vale la pena vedere due concerti di Vasco nel giro di dieci giorni. Decisamente sì. Ieri sera è andato tutto dritto, un tassello dopo l’altro, il mosaico è venuto perfetto. La gabbia più sofferta di sempre, solo alle 20.30 il cerbero di turno apre il varco per far passare chi da un paio d’ore è in attesa.

L’inizio così. Un problema tecnico (presumo) che costringe Vasco ad un paio di minuti di pausa, sul palco, prima di “Sto pensando a te”. Un pezzo dopo l’altro la serata decolla. Il delirio, in gabbia, su Delusa. Lo spazio si dilata. Il discorsetto ormai di rito dopo Deviazioni. Si aprono varchi impensati. Quando Vasco imbraccia la chitarra sono davanti a lui. I tre metri dal medley, questa volta, non sono metaforici, ma letterali. Sally e poi Jenny. Niente Dillo alla luna.

Così non l’ho mai visto. Da vicino sì, tante volte. Ma così mai. A Vasco ridono gli occhi, mentre canta. A noi, sotto di lui, ride il cuore.

Io perderò”, 10 febbraio 2010:


Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

domenica 14 febbraio 2010

Ripristinati i commenti

Sono stati ripristinati i commenti del blog. Per un problema tecnico, come forse qualcuno di voi si sarà accorto, per qualche settimana è stato infatti impossibile commentare i post.

Ora, grazie alla segnalazione del mio amico Cisco e al pronto intervento di Paolo Portofino Network, la situazione è tornata alla normalità.

Se volete quindi lasciare vostre impressioni, complimenti o critiche, non esitate a farlo!

sabato 13 febbraio 2010

“La mia autobiografia la farò uscire postuma...”

Oggi parliamo invece dell’intervista rilasciata da Vasco al canale video del sito di Repubblica. Diciassette minuti di dialogo a cuore aperto, con Vasco seduto che si confessa davanti a un microfono.

Avevo voglia di suonare di più...”, dice il Blasco, per spiegare la scelta del tour nei palazzetti. “Volevo scendere un po’ dal pero”, aggiunge a motivare la decisione di fare qualche pezzo da solo, con la chitarra. E poi dice la sua sulla libertà, i “bamboccioni” (“chiamarli così è un’offesa gratuita...”, “io sono un bamboccione di fondo”), il successo. “La mia è stata una vita straordinaria, la mia autobiografia la farò uscire postuma, per evidenti problemi...”, dice ancora Vasco, sorridendo e ricordando ancora una volta Spinoza.

E poi il finale. Sull’esistenza di un “tesoro di Vasco” (musicale, ovviamente) glissa, ma ancora una volta invece parla di pezzi nuovi già pronti. “C’è una canzone che potrebbe essere una nuova Sally – dice Rossi – ma dovrete aspettare un po’ per ascoltarla, perché non sarà nemmeno nel prossimo disco. Sarà in quello dopo”. D’accordo Vasco, aspetteremo.

Per vedere l’intervista cliccare qui: Repubblica

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

venerdì 12 febbraio 2010

“Vado all’estero perché tutti continuano a rompere...”

Arriva un weekend di riposo per Vasco, reduce da altri due concerti al Forum di Assago. Anche ieri sera è entrata in scaletta Jenny è pazza, questa volta però non come bonus, ma al posto di Dillo alla luna.

Intanto, negli ultimi giorni sono uscite diverse interviste al Blasco. Oggi ci occupiamo di quella rilasciata al canale video del sito Rockol. Grazie a Youtube, l’intervista la potete vedere qua sotto.

C’è qualche bella immagine presa dai concerti e poi le ultime riflessioni di Rossi. Che, fra l’altro, spiega anche perché ha deciso di tornare a suonare all’estero. “Perché tutti continuano a rompere, a dire Vasco non va mai all’estero...”.

E noi che pensavamo a chissà cosa. Invece, è tutto qui.




Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

giovedì 11 febbraio 2010

Il concerto, una giostra di emozioni

Tra i fortunelli che ieri sera erano a Milano e che hanno visto Vasco suonare Jenny è pazza c’era anche il nostro amico Vito, titolare della Pizzeria Verdi A Tutto Vasco. Che per la prima volta da quando il blog esiste, ha deciso di prendere carta e penna (vabbé, tastiera e dita, via) e ha scritto per noi un suo racconto della serata. Che pubblichiamo senza indugio. Buona lettura!

Dopo la ressa dell'ingresso, come al solito molto incasinata per colpa dei soliti furbi, siamo entrati nel palazzetto e lì il primo “flash” mi ha riportato ai bei tempi passati. Erano tempi molto diversi da oggi... Comunque, il bello doveva ancora arrivare. Sono le 21, le luci si spengono, solito delirio, ed io, cercando di non perdere moglie e figlia che sgusciano sotto al palco, riesco a conquistare la transenna. Entra Vasco e sono ancora una volta stupito da come un uomo quasi mio coetaneo mi riesca ad emozionare. Oggi più che mai. Non mi vergogno a dire che avevo il nodo in gola... Chissà, forse con l'età divento più sensibile (mentre mia moglie piange la invidio un po', se piangessi io...). Tornando al concerto, é stato una giostra di emozioni. Vasco mi è sembrato in una forma strepitosa, sempre in movimento, parlava come si parla ad un amico... Ci sa fare. Poi, arriva il pezzo forte. Vasco imbraccia la chitarra, mi emoziona, è come se ci fossero solo lui e la chitarra, mi sembra di vederlo seduto in pizzeria a suonare per noi ed il sogno continua, forse degenera in allucinazione... Sarà per quello che fumano qui intorno a me? Arriva la fine, troppo presto, ma è così... Come al solito le cose belle sembrano durare poco, ma c'è già Torino all'orizzonte... E sarà un'altra storia, un'altra avventura, nell'infinito mondo di Vasco.

Grazie Vito! E per te, il video completo di Jenny è pazza!



Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

E dal cilindro spuntò Jenny...

Nei giorni precedenti al concerto del 5 febbraio si era vociferato di un possibile cambio nel medley. Ma le voci poi non avevano trovato conferma ed il medley nei primi due concerti milanesi era rimasto uguale a quello dello scorso autunno.

Ieri sera, invece, ecco la sorpresa. Tra Sally e Dillo alla luna, accompagnato solo dalla sua chitarra, Vasco ha inserito Jenny è pazza. Non un veloce accenno, come successo in qualche data della prima parte del tour, ma la versione pressoché completa della canzone.

Il video qui sotto è incompleto, ma rende comunque l’idea di quanto accaduto ieri sera. Che altro aggiungere? Fortunello chi c’era....



Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

mercoledì 10 febbraio 2010

Gadget contraffatti, maxi sequestro a Torino

Dallo spettacolo alla cronaca, non passa giorno senza che Vasco non finisca sui giornali. L'ultima notizia arriva da Torino, dove la Guardia di Finanza ha sequestrato la bellezza di 11.000 gadget contraffatti del Blasco, pronti per essere venduti ai fans fuori dai palazzetti che ospitano il tour in corso. Ricordiamo che ad aprile Vasco terrà 8 concerti nel capoluogo piemontese.

Due torinesi sono stati denunciati, l'inchiesta è partita su segnalazione della casa discografica EMI. Sotto sequestro sono finite felpe, magliette e bandane.

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

martedì 9 febbraio 2010

Vasco e Morgan

Ricordate le polemiche di qualche tempo fa dopo le dichiarazioni rilasciate da Morgan sui fans di Vasco? Si potrebbe dire “acqua passata”. “Il mio affetto e la mia stima nei suoi confronti non ha subito alcuna variazione...” dichiara Vasco in un’intervista rilasciata a Sky che potete vedere qui sotto. Come bonus qualche bella immagine dei concerti di Milano e altre riflessioni del Blasco...



Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

domenica 7 febbraio 2010

A tre metri dal medley

E’ arrivato nell’after show il taglio della torta per Vasco, che oggi compie 58 anni e al quale, ovviamente, vanno i nostri auguri. E ricordiamo che oggi MTV Hits dedica l’intera giornata, per l’occasione, proprio al Blasco. Durante il concerto di ieri sera invece il compleanno ormai imminente è passato in secondo piano, a parte un timido “tanti auguri a te...” intonato dal pubblico prima del medley, volenteroso, ma poco coordinato. Vasco si è presentato al suo pubblico in buona forma, carico al punto giusto, ed ha offerto uno show ormai rodato, al di là di qualche piccola sbavatura.

La partenza con “Ho fatto un sogno” non mi fa impazzire, ma tutto sommato ci può anche stare. “Un gran bel film” in tre diversi tour è stata la canzone di apertura, la sua sostituzione mi dispiace, ma senza scandalizzarmi. La nuova canzone la conosciamo, a chi piace e a chi meno, ma nel momento in cui la si deve mettere in scaletta, ci sta che entri al primo posto, sulla falsariga di quanto accadde nel 2007 con “Basta poco”. Inaccettabile invece la sostituzione di “Ogni volta” con “Sto pensando a te”, anche se va detto che il nuovo singolo è stato bene accolto dal pubblico del Forum. Una scelta infelice, considerando che si sta parlando di una delle più belle canzoni di Vasco, assente dalla scaletta dal lontanissimo 1991, a parte la parentesi di San Siro 2003. Applausi invece per la scelta di “Io perderò” al posto di “Colpa del whisky”. Ed applausi anche ai Fratelli di Vasco, che ancora una volta con il loro sondaggio hanno fatto centro. “Io perderò” è forse un pezzo minore della discografia del Blasco, ma che nel corso degli anni ha saputo entrare nel cuore dei fans. Al contrario di “Colpa del whisky”, della cui assenza penso in pochi si lamentino. Queste le novità, con l’inversione di posto tra “Ieri ho sg. mio figlio” e “Cosa vuoi da me” a completare il quadro. Per il resto, il concerto è quello dello scorso autunno, una carrellata avanti e indietro nella carriera di Rossi, con l’apice che sempre resta il lungo medley finale.

Un bel ruolo ieri sera se lo è ritagliato anche Diego Spagnoli, pure lui alle prese con il compleanno, chiamato più volte sul palco per sistemare alla cintura di Vasco il trasmettitore che proprio non voleva saperne di restare al suo posto. Siparietti simpatici, con il Blasco che ha dato la sensazione di essere di buon umore anche quando si è messo a scherzare (al termine di “Quanti anni hai”) sulla pronuncia della parola “sincera” in spagnolo. Resta da ricordare ancora “Il mondo che vorrei” completamente ceffata da Vasco, colto probabilmente da un momento di amnesia che gli ha fatto confondere le strofe. Ci sta, anzi, errori come questi, rendono per certi versi più “umano” lo show. Ora qualche giorno di pausa, i concerti riprenderanno mercoledì della prossima settimana.
(Grazie a Tiziana per le foto).


Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

sabato 6 febbraio 2010

Questo è l'inizio!

Sotto la neve, con una mezz’ora di ritardo per consentire a tutti di arrivare al Forum di Assago, è ripartito ieri sera il tour di Vasco.

Confermate le indiscrezioni della vigilia, le novità in scaletta sono tre, quelle che abbiamo scritto ieri. E’ stato inoltre invertito l’ordine di Ieri ho sg. mio figlio (ora secondo pezzo) e Cosa vuoi da me.

Questa sera si replica, sarò a Milano, domani spero di raccontarvi nel dettaglio la serata.

Intanto, grazie a Youtube... questo è l’inizio!



Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

venerdì 5 febbraio 2010

Tra qualche ora ri…comincia lo show

Ore intense. Mentre la nostra amata pizzeria prepara una sorpresa di cui parleremo nei prossimi giorni, Vasco si prepara a ripartire con il suo tour indoor. Questa sera al Forum di Assago andrà in scena la prima delle otto date milanesi.

In questi giorni di prove il Blasco ha comunque anche trovato il tempo per inviare una mail di solidarietà a Morgan. “Vasco mi ha scritto una bellissima mail” dichiara oggi il buon Castoldi sulla Stampa.

Ma torniamo al concerto di questa sera. Le novità in scaletta dovrebbero essere tre: Ho fatto un sogno al posto di Un gran bel film, Sto pensando a te al posto di Ogni volta e Io perderò al posto di Colpa del whisky. Ovviamente non si può escludere qualche sorpresa dell’ultima ora.

L’altra novità della serata, dovrebbe essere la presenza di una mini-gabbia sotto al palco. Almeno così parrebbe osservando il finale di questo video postato da Clara Moroni su Youtube:



Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

mercoledì 3 febbraio 2010

News sulla scaletta

Notizie da prendere con le molle, che troveranno conferma solo venerdì sera. Sembrano confermate le indiscrezioni circolate su internet negli scorsi giorni: fuori Un gran bel film e Ogni volta e dentro Ho fatto un sogno (nuova apertura) e Sto pensando a te.

Entrambe le scelte non mi trovano d'accordo, ma se sulla prima si può chiudere un occhio, la seconda la trovo davvero scandalosa. Considerando che fra l'altro Ogni volta è un classico di Vasco che praticamente da vent'anni non era in scaletta, esclusa la breve parentesi di San Siro 2003.

Sembra inoltre che sia stata provata Io perderò, che quindi potrebbe guadagnarsi un posto in scaletta.

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

martedì 2 febbraio 2010

Vita spericolata come non l’avete mai sentita

Grazie alla preziosa segnalazione del nostro amico Paolo Portofino Network, pubblichiamo oggi un esilarante video preso dalla puntata di Zelig Off dello scorso 27 dicembre.

Protagonista è il Duo Idea, che propone una versione davvero originale di Vita spericolata. Il capolavoro di Vasco così non l’avete mai sentito!



Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

lunedì 1 febbraio 2010

Si riparte

Ripartono gli aggiornamenti del blog, sospesi per qualche giorno a causa di problemi tecnici. E riparte anche il tour di Vasco. Il nuovo debutto è ormai vicino, venerdì a Milano il Blasco sarà di nuovo sul palco per la seconda parte di questo infinito tour nei palasport. Oggi intanto al Forum di Assago dovrebbero iniziare le prove.

Pochi i giorni a disposizione e si può quindi supporre che i cambiamenti di scaletta saranno limitati. Entrerà sicuramente "Sto pensando a te" e molto probabilmente anche "Ho fatto un sogno". Da vedere se in aggiunta alle canzoni della prima parte del tour o in sostituzione di altri due pezzi.

Qualche indiscrezione letta sul web, lo confesso, non mi è piaciuta per niente, e spero di tutto cuore che non sia vera. Prima di parlarne preferisco però aspettare qualche notizia più certa, proveniente direttamente da Milano.

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.