Ad Menu

martedì 29 giugno 2010

La pagella dello Europe Indoor Tour

E’ il momento delle pagelle. Finisce la scuola e si danno i voti. Nel caso di Vasco, i voti sono quelli relativi al tour partito lo scorso ottobre da Mantova e temporaneamente terminato a maggio dopo le quattro date europee.

Canzone per canzone un giudizio, che non è tanto relativo al solo valore della canzone, ma che piuttosto valuta come il pezzo si sia integrato all’interno della scaletta, favorendo o spezzando il flusso emozionale delle due ore e mezza di concerto. Chiaro, no?

Per comodità, seguiamo l’ordine del “London Instant Live” ed in coda diamo i voti alle canzoni non proposte a Londra.

Un gran bel film 7: Non il massimo dell’originalità, ma comunque sempre un’apertura ad effetto garantito. Forse però ora è il tempo di ripescare “Lo show”.
Ieri ho sg. mio figlio 7: Nel giudizio di molti fans è diventata la canzone del tour. In effetti, complice un arrangiamento molto tirato, contribuisce e non poco ad accendere il concerto.
Cosa vuoi da me 6,5: Ha il merito di tenere alta l’adrenalina, anche se il pezzo negli ultimi anni è stato proposto forse troppo spesso.
La nostra relazione 8: Il primo grande ripescaggio del concerto, una canzone lontana nel tempo, ma sempre bellissima.
Sto pensando a te 4: Semplicemente improponibile, in un concerto di Vasco in generale ed in questo in particolare.
Gli angeli 8,5: Un capolavoro di quelli che non si discutono, inspiegabilmente tenuto fuori dalla scaletta per dieci anni. Una canzone da brividi.
Domenica lunatica 7,5: Nel 2004 era stata la canzone del tour, nel 2009 paga forse il fatto che il precedente ripescaggio è tutto sommato ancora recente. La riuscita comunque resta ottima e l’intro più bello di quello del “Buoni o cattivi tour”.
Bollicine 6,5: Abbandonata (finalmente) la versione karaoke e dopo tre anni di assenza, la canzone rinasce a nuova vita. Non stona, ma forse si poteva aspettare ancora un po’ prima di riproporla.
Anima fragile 10: Sarò di parte, ma questa è la più bella di tutte. E mi viene rabbia a pensare per quanti decenni sia stata trascurata, chiusa nel ripostiglio del dimenticatoio. La cover di Laura Pausini l’ha riportata agli onori della ribalta e da allora, finalmente, anche Vasco è tornata a cantarla dal vivo. Il momento in cui viene a “morire” sul bordo della passerella vale da solo il prezzo del biglietto.
Io perderò 7: Un altro bel ripescaggio, non è una delle canzoni più belle di Vasco, ma stranamente ha un’ottima resa live. Era così nel ’96 ed è stato così anche 14 anni dopo.
Ad ogni costo 5: Quasi a dover scontare il godimento precedente, arriva poi questa cover di cui non si sentiva granché il bisogno. Giusto un filo meno peggio di “Sto pensando a te”, ma comunque un momento down del concerto.
Sono ancora in coma 6,5: Dopo l’interludio è di fatto una seconda canzone di apertura del concerto, che senza infamia e senza lode riporta su livelli accettabili.
Delusa 7: Ricordo il delirio in gabbia, a Milano. Che non mi aspettavo. Un pezzo che in concerto ci sta sempre bene e che dopo essere stato per una decina di anni intoccabile, negli ultimi tempi era un po’ sparito.
Quanti anni hai 7,5: Un altro bellissimo ripescaggio, un’altra canzone ingiustamente dimenticata per troppo tempo.
Stupendo 7: Vale un po’ il discorso fatto per Bollicine, bellissima canzone, ma un po’ troppo sfruttata. Però è talmente bella che ascoltarla è sempre un piacere.
Un senso 6,5: Altro pezzo che forse ha bisogno di un po’ di “riposo”. Bello, niente da dire, stupendo come sempre l’assolo di Stef, accompagnato da espressioni leggendarie. Però la canzone ora deve stare ferma un giro. E al suo posto, possibilmente, entrare “Liberi liberi”.
Deviazioni 6: Il ritorno di Vasco alla presentazione della band è stata una delle cose più belle di questo tour. La canzone parte così con il carico da novanta di uno dei momenti clou del concerto, ma è stata troppo usata nel recente passato per emozionare veramente.
Il mondo che vorrei 7: E’ la più bella canzone di Vasco del terzo millennio. E dal vivo ha una bellissima resa. Giusto che stia ancora in scaletta.
Sally 9: Vasco e la chitarra. Questa l’immagine per la quale verrà ricordato questo tour. L’esecuzione non sarà perfetta, ma quanta l’emozione?
Dillo alla luna 9: Idem come sopra, la prosecuzione di un momento che resterà per sempre negli occhi e nel cuore dei fans.
Incredibile romantica 9: L’ingresso di Solieri coincide con una bellissima canzone, come altre troppo spesso dimenticata. Era ora che rientrasse in scaletta.
Vita spericolata 7: Questa è la canzone di Vasco. Quella per cui verrà ricordato in eterno. Però l’equivoco ora deve finire. O si torna a proporla come dio comanda, o tanto vale toglierla dalla scaletta. La versione tastiera e voce a suo tempo era stata una bella trovata, ma ora è diventata solo un’abitudine. E soprattutto non si può continuare a tagliare la parte finale in questo modo. Stiamo parlando di un capolavoro che merita un altro rispetto.
Canzone e Albachiara 8: E’ il finale, ormai immutabile da tanti anni. Probabilmente resterà così finché Vasco avrà voglia di salire su un palco. Gioia e tristezza che si mescolano nel momento dell’arrivederci. Forse si potrebbe provare a cambiare, ma forse è anche giusto che resti così.

Ho fatto un sogno 5,5: Con il passare dei mesi ho in parte rivalutato questa canzone. Però è un dato di fatto che come apertura non ha reso.
Ogni volta 8,5: Bellissima, splendida, finalmente ripescata. E subito abbandonata, per fare posto a “Sto pensando a te”. Un delitto, una vera pugnalata al cuore.
Colpa del whisky 4: Un’altra canzone improponibile in un concerto di Vasco. In questo caso, per fortuna, velocemente tolta dalla scaletta.
Vivere senza te 7,5: Bella l’idea di riproporla, è un pezzo che dal vivo rende molto. Meritava di arrivare alla fine del tour, invece lascia il posto a “Bollicine”. Peccato.
Stupido hotel 7: Un’altra canzone del terzo millennio che mi piace molto. Ringiovanita da tre anni di assenza dalla scaletta. Poi tolta per fare spazio alla rientrante “Stupendo”.
Una canzone per te, Hai ragione tu, Ridere di te, Occhi blu, Senza parole 9: Un voto unico per la seconda parte del medley, quella tagliata a Londra. Un altro dei momenti splendidi del concerto. Con una piccola nota di merito per “Occhi blu”, canzone nel ’93 sottovalutata ed ora riscoperta con grande piacere.
Jenny e le altre 9,5: Le sorprese infilate da Vasco qua e là hanno dato un tocco in più ai concerti e regalato spesso il brivido di una canzone inattesa. Una bellissima idea.

La più bella di tutte:


Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

domenica 27 giugno 2010

Una nuova raccolta in arrivo

E’ ormai un classico. Ad ogni uscita discografica di Vasco, ne segue una seconda a breve distanza con i pezzi del vecchio repertorio. Ed ecco dunque in arrivo una nuova raccolta: si intitola “Sensazioni rock”, uscirà martedì per RCA e sarà composta da tre cd.

Il contenuto è quello dei primi quattro dischi di Vasco quasi integrali, più qualche canzone da “Vado al massimo”, “Bollicine”, “Cosa succede in città” e “C’è chi dice no”, con l’aggiunta de “La faccia delle donne”, pezzo degli Stadio con la partecipazione vocale di Vasco.

Disco 1: Silvia, Jenny è pazza, Ed il tempo crea eroi, ...E poi mi parli di una vita insieme, Ambarabaciccicoccò, Tu che dormivi piano (volò via), La nostra relazione, Albachiara, Va bè, La strega, Quindici anni fa, Fegato, fegato spappolato, Io non so più cosa fare, Sballi ravvicinati del 3° tipo, (Per quello che ho da fare) Faccio il militare;

Disco 2: Non l’hai mica capito, Colpa d’Alfredo, Anima fragile, Susanna, Sensazioni forti, Asilo “republic”, Alibi, Tropico del cancro, Che ironia, Valium, Ieri ho sg. mio figlio;

Disco 3: Incredibile romantica, Siamo solo noi, Brava, Dimentichiamoci questa città, Voglio andare al mare, Vado al massimo, Vita spericolata, Mi piaci perché, La faccia delle donne, Dormi, dormi, Cosa c’è, Ciao, Vivere una favola.



Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

sabato 26 giugno 2010

Fans di Vasco a Londra, che bel servizio su Max!

Il nuovo numero del mensile Max, quello uscito ieri in edicola, quello che tanto ha fatto parlare per la foto di Saviano, per intenderci, dedica un bellissimo articolo ai fans di Vasco in trasferta.

Una piccola ma rappresentativa fetta di quel mondo che si è mosso dall’Italia per raggiungere Londra lo scorso 4 maggio, rivive ora nelle parole di Massimo Poggini, autore del servizio. A corredo c’è una bella galleria fotografica, con volti, tatuaggi e musicisti della band che posano accanto ai loro fans. Articolo e foto sono anche disponibili sul sito di Max.

Per leggere l’intero post cliccare qui: Max

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

venerdì 25 giugno 2010

“La nostra relazione”: mistero risolto!

Lo confesso: leggere sulla custodia di “London Instant Live” che “La nostra relazione” è accreditata (V.Rossi – S. Bittelli) mi ha turbato non poco. Mumble mumble, dopo una notte insonne, mi sono detto che in qualche modo dovevo venire a capo di questo giallo.

Scartata l’ipotesi di chiedere direttamente a Rossi una spiegazione, ho pensato che forse la strada più semplice era quella di rivolgersi all’altro protagonista della vicenda, ovvero Stefano Bittelli.

Così, gli ho scritto una mail, e qualche ora dopo ho avuto l’onore di una risposta, che riporto testuale: “Errore di stampa....succede, non lo sapevo”. Mistero risolto dunque. Sempre che non esista un altro S. Bittelli, ma no, dai, non è possibile...

E già che si parla del “Bitto”, perché non rispolverare per l’occasione uno dei video più divertenti della storia dell’umanità? “L’aperitivo” live in Roma, voce e chitarra Stefano Bittelli, pubblico Vasco, band e staff. A due anni di distanza, sempre meraviglioso:



Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

giovedì 24 giugno 2010

“Senza parole”: in edicola il 9 luglio la versione originale

Esce domani il volume n. 5 de “Il Blasco Story”, dedicato al Rewind Tour, con in allegato il cd de “Gli angeli”.

Intanto, trova una soluzione il caso di “Senza parole”, dopo che in allegato al n. 4 i fans avevano trovato un remix della canzone, invece che l’annunciata versione originale della stessa. Il cd con la veraSenza parole” uscirà in allegato al numero 7 del 9 luglio, insieme al già annunciato cd di “Cosa vuoi da me remix”.

Ma c’è anche la possibilità di avere “Senza parole” senza acquistare la rivista del 9 luglio, restituendo al servizio clienti del Corriere della Sera il remix acquistato venerdì scorso.

Di seguito il comunicato pubblicato nell’area riservata del sito ufficiale di Vasco.

Cd Senza parole - Errata corrige

A causa di un errore nell’archiviazione del master, il Cd Senza parole in allegato al «Blasco story» N. 4 in edicola venerdì 18 giugno, non conteneva, come annunciato, la versione originale del brano bensì un remix dello stesso. RCS e Mondadori, editori della raccolta, per rimediare al disguido ripubblicheranno il Cd Senza parole nella versione originale in allegato al N. 7 della collezione, in edicola dal 9 luglio, mantenendo invariato il prezzo di copertina. Il «Blasco story» N. 7 dedicato a Tracks – Vasco a San Siro, come da piano dell’opera, conterrà anche il remix Cosa vuoi da me.

Chi volesse avere il Cd originale di Senza parole senza acquistare il «Blasco story» N. 7, restituendo via posta il Cd sbagliato contenente il remix al servizio clienti de «Il Corriere della Sera», riceverà gratuitamente a casa il Cd corretto con il brano originale. Per maggiori informazioni i clienti possono rivolgersi a
linea.aperta@rcs.it, oppure telefonare al seguente numero: 02.63797538

Gli editori si scusano per il disguido.


Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

mercoledì 23 giugno 2010

Venerdì 25/6, Modena Park live in Sestri Levante

Quale miglior modo per festeggiare l'inizio dell'estate che un tributo a Vasco... in spiaggia?

L'appuntamento è per venerdì sera alle ore 22 sulla spiaggia dei Balin di Sestri Levante con i Modena Park, che proprio dalla Bimare debuttano con il loro Lunatica Tour 2010.

Protagonista assoluta della serata sarà la musica del Blasco... una notte magica, assolutamente da non perdere!

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

martedì 22 giugno 2010

La maturità di un vascomane

Pubblichiamo oggi un documento esclusivo. Un fan di Vasco, impegnato con la maturità, ci ha inviato microfilmato il suo tema di italiano. Eccolo, in esclusiva, per i lettori di Atuttovasco!

Titolo: Siamo soli?

Documenti: svariati scritti che parlano di UFO

Svolgimento

Siamo soli? Certo, siamo soli! Lo diceva già il Komandante tanti anni fa. Siamo soli, siamo soli, siamo soli! Lo ripeteva tre volte, lo urlava per ribadire il concetto. Perché tutto può succedere... siamo qui e siamo vivi... ma siamo soli!

Appurato dunque che la risposta al quesito del titolo è “sì”, si potrebbe quasi considerare irrilevante la domanda sull’eventuale esistenza degli ufo. Esistano o meno, siamo soli! Questo è il concetto di fondo, da cui non si scappa.

Ma non voglio sottrarmi alle considerazioni richieste dalla seconda parte della traccia. Premessa: se gli ufo esistono, “ve li troverò”! Voi restate qui, fermi ad aspettare. Guardate il cielo e continuate a dare retta ad un vecchio pazzo. Arriveranno in volo. Basta aspettare fino all’alba con pazienza e rassegnazione.

Per completezza di informazione, non si può però tacere di quel tale che diceva che “non esistevano nemmeno”. E se avesse ragione? Chissà, forse allora prenderemmo tutti quanti il volo... In un attimo solo!

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

“London Instant Live”: le prime impressioni...

Comprato e messo nello stereo. Il packaging è ridotto all’osso, non si può dire che si siano sprecati. Stranissimo, “La nostra relazione” è accreditata (V. Rossi-S. Bittelli), cosa abbastanza misteriosa. Anche stavolta si è scelto di tenere il volume del pubblico un po’ alto, soprattutto all’inizio forse troppo.

Detto ciò... Il live, per me, è questo. Una data, identificata, registrata dalla prima all’ultima canzone. Le due ore di musica filano via che è una goduria. Lo confesso, è da tanto che non provavo un simile piacere al primo ascolto di un nuovo disco di Vasco. Ed ora abbiamo un’estate intera per consumare questi due cd!

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

lunedì 21 giugno 2010

Il giallo di "Senza parole"

Dopo numerose sollecitazioni, la redazione del sito ufficiale di Vasco è finalmente intervenuta in merito al caso del cd di "Senza parole" allegato al numero 5 de "Il Blasco Story". Lo ha fatto con un breve messaggio postato sul muretto dell'area riservata ai soci del fans club. Lo riportiamo integrale, così ognuno si può fare la propria opinione.

ciao a tutti
Vi ringraziamo per le segnalazioni che riguardano il Cd di "Senza parole" che DOVEVA ESSERE QUELLO ORIGINALE!!!

C'è stato un errore, un incomprensione tra Corriere della Sera e Emi.

Saranno loro che rimedieranno perchè il CD non doveva contenere un REMIX

Se ci saranno news ve le faremo sapere al più presto

Un caro saluto

LA REDAZIONE


Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

Il giorno della vigilia

Ci siamo. Domani sarà nei negozi di dischi “London instant live”, la registrazione del concerto di Vasco all’Hammersmith Apollo di Londra dello scorso 4 maggio.

Dopo la recente brutta esperienza con il cd di “Senza parole” allegato a “Il Blasco Story”, consigliamo a tutti di aprire domani la custodia prima di uscire nel negozio e controllare che dentro ci siamo i cd giusti... Cd1 e cd2, un consiglio tra il serio e il faceto, ma più serio e meno faceto di quanto si possa pensare.

Quello che uscirà domani sarà il sesto disco live di Vasco, dopo “Va bene, va bene così” (1984), “Fronte del palco” (1990), “10-7-90 San Siro” (1991), “Rewind” (1999) e “Buoni o cattivi live anthology 04.05” (2005). Poi c’è Tracks2 (2009), all’interno del quale sono contenute alcune canzoni registrate live nel tour del 1996.

Le canzoni divise nei due cd sono 24, fra queste anche alcune che per la prima volta compaiono in un disco live ufficiale: Ieri ho sg. mio figlio, La nostra relazione, Sto pensando a te, Anima fragile, Ad ogni costo, Sono ancora in coma, Il mondo che vorrei, Incredibile romantica (solo accennata nel medley presente in Rewind).

Completano il doppio cd in uscita domani: Un gran bel film, Cosa vuoi da me, Gli angeli, Domenica lunatica, Bollicine, Io perderò, Delusa, Quanti anni hai, Stupendo, Un senso, Deviazioni, Sally, Dillo alla luna, Vita spericolata, Canzone, Albachiara.

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

sabato 19 giugno 2010

Le peggiori 12 canzoni di Vasco secondo... Massimo Poggini

Parte seconda. Qualche giorno fa, sul blog che aggiorna quotidianamente sul sito di Max, Massimo Poggini aveva postato la sua classifica delle 15 migliori canzoni di Vasco. Ora, inevitabile, arriva il retro della medaglia.

Perché se è indiscutibile che Rossi ha firmato alcuni capolavori indiscussi della musica italiana, che resteranno nella storia, è anche vero che in trent’anni e più di carriera, ha inciso anche qualche canzone meno riuscita. Per certi versi, quella della classifica al contrario è una sfida ancora più stimolante, che Poggini ha affrontato ancora una volta con grande sagacia. Canzone più, canzone meno, mi ritrovo quasi completamente nei suoi gusti. E voi cosa ne pensate?

Per leggere l’intero post cliccare qui: Blog Massimo Poggini

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

venerdì 18 giugno 2010

Senza parole (ma veramente)

Di buona mattina mi reco in edicola. Finalmente anche io potrò avere il cd di “Senza parole”: 16 anni fa non ero ancora iscritto al fans club, ma oggi esce come allegato al numero 4 de “Il Blasco Story”. D’accordo, non è il cd originale, la custodia è diversa, non diventerà un oggetto da collezionare, ma è pur sempre il cd di “Senza parole”.

Arrivo a casa, lo infilo nello stereo e dalla durata che mi appare (4’ 15’’) nascono i primi dubbi: la canzone è più lunga, dura di più, sullo stesso cd viene indicata in 4’ 59’’. Titubante premo play e.... dentro c’è un maledetto remix!!! Ma siamo impazziti????

Ora mi chiedo, sono io che ho pescato il “gronchi rosa” e dovrei essere contento perché in realtà ho tra le mani una rarità assoluta, oppure tutte le copie messe in circolazioni sono dei remix???

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

giovedì 17 giugno 2010

Massimo Priviero: “Vasco e Liga non lottano più”

E’ un’intervista curiosa quella rilasciata da Massimo Priviero a “La Stampa” e pubblicata oggi sul quotidiano torinese. Già dal titolo, provocatorio (e un po’ forzato), l’artista offre una sua personale interpretazione di quella che è la scena rock italiana attuale. Lo fa in occasione della pubblicazione di un live che “celebra” i suoi vent’anni di carriera.

Fior da fiore:
Devi avere qualcosa dentro per scrivere a sessant’anni ciò che scrivevi a venti, come fa Vasco. Un aspetto criticabile, ma anche una dote. A me non riuscirebbe”;
Il rock italiano non esiste: esiste il rock in Italia. La mia idea è che oggi sia più rock cantare gli alpini in Russia, come faccio a teatro, piuttosto che raccontare sempre i bar di Reggio Emilia. Il rock in Italia si riduce troppo spesso a messaggi post-adolescenziali o slogan da centri sociali, del tutto funzionali al sistema”;
L'artista di successo si limita a incidere la stessa canzone. Forse ha il terrore di perdere i 100mila spettatori di San Siro e quella sensazione è una droga, non lo so. Manca il coraggio”.

Per leggere l’intero articolo cliccare qui: La Stampa

Questa era bella...



Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

mercoledì 16 giugno 2010

Convalidato l'arresto di Macho

E' stato convalidato questa mattina da Eduardo Bracco, giudice di Sanremo, l'arresto di Massimiliano "Macho" Barbieri, staffer di Vasco, finito in manette perché trovato in possesso di trenta grammi di cocaina. Al giudice, "Macho" ha detto che aveva acquistato la droga per uso personale, giustificando la quantità con il fatto di dover stare a lungo lontano da casa per lavoro.

Ieri, subito dopo che si era diffusa la notizia dell'arresto, l'ufficio stampa di Vasco aveva diramato un comunicato in cui si definiva Vasco "dispiaciuto per l'accaduto" e "completamente estraneo alla vicenda". Oggi la notizia è stata ripresa anche sul sito ufficiale, con un augurio a "Macho" perché "questa brutta giornata passi in fretta".

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

Lunedì sera "Il mondo che vorrei".... sarà in Piazza Maggiore, a Bologna

In occasione della giornata europea della musica, lunedì sera alle 21.30 in Piazza Maggiore, a Bologna, verrà proiettato in HD e audio surround il dvd "Il mondo che vorrei", registrato proprio a Bologna nel settembre del 2008. Ne dà notizia questa mattina il sito ufficiale di Vasco.

E Rossi sarà in qualche modo presente tra i suoi fans con un videomessaggio che verrà trasmesso prima della proiezione. Poi, spazio alla musica, su quello che viene definito lo schermo più grande d'Italia.

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

martedì 15 giugno 2010

Breaking news: arrestato "Macho"

Massimiliano Barbieri, più conosciuto come "Macho", da molti anni al fianco di Vasco come staffer, è stato arrestato dai carabinieri di Sanremo a Portosole.

Fermato a bordo di un'auto di grossa cilindrata, aveva con sè 30 grammi di cocaina purissima e un bilancino di precisione "sporco" di stupefacente.

Le migliori 15 canzoni di Vasco secondo.... Massimo Poggini

Sul blog che tiene sul sito di Max, Massimo Poggini ha pubblicato oggi una classifica delle più belle 15 canzoni di Vasco. Come tutte le classifiche ovviamente discutibili, ma secondo me molto azzeccata. A mio parere, su almeno una dozzina di titoli, non ci può essere dubbio alcuno.

Ad arricchire il suo post, Poggini ha postato anche una registrazione audio di quelle da leccarsi i baffi... Corredata da un ringraziamento a chi scrive su questo blog e al mitico Vito della Pizzeria Verdi A Tutto Vasco, che ovviamente ci riempie di malcelato orgoglio!

Per leggere l’intero post cliccare qui: Blog Massimo Poggini

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

“London Instant Live”, bonus video per chi acquista su iTunes

London Instant Live” è già disponibile in preorder su iTunes. Costa 14,99 euro e contiene un bonus video con il backstage girato all’Hammersmith Apollo in occasione del concerto dello scorso 4 maggio. La notizia è uscita ieri sulla pagina Facebook di Vasco e confermata oggi dal sito ufficiale.

Il bonus video viene definito “in esclusiva” e questo fa pensare che non sarà inserito nel doppio cd che sarà nei negozi a partire dal 22 giugno. Ad un prezzo, fra l’altro, che presumibilmente sarà più alto rispetto a quello di iTunes.

La scelta di incentivare l’acquisto digitale è comprensibile da un punto di vista economico (costi ridottissimi e ricavo che si trasforma in utile), ma secondo me è ingiusto penalizzare coloro che apriranno il portafoglio per acquistare il più tradizionale cd. Al di là di quello che sarà il “valore” effettivo di questo bonus video, la scelta non mi trova per niente d’accordo.

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

lunedì 14 giugno 2010

Che fine ha fatto Valentino?

Che fine ha fatto Valentino? Una delle domande che forse più di ogni altra da moltissimi anni assilla i fans di Vasco ora trova finalmente una risposta. Tutto grazie ad un bell'articolo apparso oggi su casertanews.it e firmato da Alessandro Tartaglione.

L'articolo racconta la breve carriera del cantante che, nella prima parte degli anni ottanta, lavorò spesso a stretto contatto con Vasco, che per lui scrisse quattro canzoni ed addirittura incise una parte vocale in "Domani è domenica". Ad un certo punto però di Valentino si perse ogni traccia.

Le notizie che lo volevano gestire un ristorante a Milano trovano conferma. Fu così però solo fino al 2003. Da allora, almeno secondo quanto riporta casertanews.it, Valentino si sarebbe trasferito a Rimini, dove tuttora si occuperebbe di preziosi.

Ma c'è di più, perché secondo l'articolo, recentemente Valentino sarebbe stato ospite di Meteore, su Italia Uno. Qualcuno per caso ha visto questa partecipazione?

Per leggere l’intero articolo cliccare qui: casertanews.it

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

venerdì 11 giugno 2010

Breaking news: Vasco a Bolzano il 7 e 8 ottobre!

Si aggiungono due nuove date al tour di Vasco, ufficializzate oggi dal sito ufficiale: il Blasco sarà al Palaonda di Bolzano il 7 ed 8 ottobre.

La prevendita sul sito di Ticketone e tramite call center aprirà alle ore 12 di lunedì 14 giugno. Alle ore 17 dello stesso giorno i biglietti saranno disponibili anche presso i punti vendita di Ticketone.

Questi i prezzi: tribuna numerata € 69,00; parterre in piedi € 51,75; galleria non numerata € 46,00.

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

Oggi in edicola il terzo numero de “Il Blasco Story”

E’ da oggi in edicola il terzo numero de “Il Blasco Story”. Il terzo volume ripercorre i numeri de “Il Blascodal 13 al 19. Si parla di 1996 e 1997, gli anni di “Nessun pericolo per te” e dell’ultimo tour europeo di Vasco, prima del 2010. In allegato c’è il dvd “Quello che non si potrebbe”, che venne regalato con l’ultimo numero della rivista ai soci del fans club.

Intanto, per chi teme di non riuscire ad accaparrarsi una copia del doppio cd “London Instant Live 04.05.2010” in uscita il 22 giugno, sul sito ibs.it è già possibile procedere all’acquisto. Il prezzo di listino indicato è di € 21,90, ma il disco è offerto in promozione a € 17,52.

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

martedì 8 giugno 2010

La (vera) storia di “Senza parole”

Senza parole” è una delle canzoni più famose (e belle) di Vasco. Chi sta acquistando al venerdì i volumi de “Il Blasco story” avrà probabilmente letto la storia di questo pezzo. Che uscì come cd singolo nel 1994 e spedito in regalo ai soci del fans club, senza essere messo in commercio. Una scelta che ovviamente diede anche un valore importante al cd per i collezionisti, visto il ridotto numero di copie stampate. La canzone entrò poi in versione live in Rewind (1999) e nella versione originale (sia pure con l’intro tagliato di un paio di secondi) in Tracks (2002). Ora il cd arriva nelle edicole, come allegato alla quarta uscita de “Il Blasco story”, programmata per il 18 giugno.

Quello che forse non tutti sanno è che la canzone in realtà risale a qualche anno prima rispetto al 1994. Originariamente doveva infatti entrare in “Liberi liberi” (1989) e venne incisa da Vasco in una versione demo poi scartata in fase di produzione finale. Diverso l’arrangiamento, anche il testo presentava alcune differenze. Nella prima strofa, ad esempio, Vasco diceva “dalla quale non si può guarire mai”, invece di “che alla fine non si può guarire mai”. Curiosamente poi dal vivo Vasco canterà sempre “dalla quale”, come probabilmente aveva inizialmente scritto. La differenza più sostanziale però è nella frase “che non ho più pensato a tutte queste cose” che nella versione originale era invece “ed ho pensato ancora a tutte queste cose”. Praticamente il concetto opposto. Chissà, forse nei cinque anni di decantazione, Vasco ha davvero smesso di pensare a tutte quelle cose.

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

venerdì 4 giugno 2010

E’ ufficiale: in uscita il doppio cd “Live in Londra”

Oggi è arrivata anche la conferma dal sito ufficiale: uscirà a breve “London Instant Live”, doppio cd con il live del concerto tenuto da Vasco a Londra lo scorso 4 maggio. Saranno “24 canzoni per oltre 2 ore di concerto”, l’official specifica inoltre che “la versione 2CD sarà disponibile in edizione limitata mentre l’album digitale sarà online solo per un mese e mezzo”. Come scrivevamo ieri, la tiratura dovrebbe essere di 150.000 copie, mentre la data di uscita probabilmente sarà il 22 giugno.

Il concerto di Londra ha rappresentato il ritorno di Vasco all’estero, Svizzera a parte, dopo 13 anni di assenza. Per ragioni di tempo il concerto fu accorciato e questo è un vero peccato. Manca, di fatto, tutto il medley, con le sole Sally, Dillo alla luna e Incredibile romantica a precedere Vita spericolata e il finale con Canzone ed Albachiara. Resta comunque la testimonianza di un tappa in qualche modo storica nella carriera del Blasco e sinceramente sono molto soddisfatto per l’annuncio di questa nuova uscita discografica. Annuncio, per di più, giunto inatteso.

Sul canale youtube di Vasco intanto si può già vedere un promo del “London Instant Live”:


Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

giovedì 3 giugno 2010

E’ il live di Londra la sorpresa?

La notizia ha iniziato a circolare nel pomeriggio, su forum e blog dedicati a Vasco. Sembra dunque che la sorpresa annunciata un paio di giorni fa sul muretto del sito ufficiale sia un doppio cd contenente l’intero concerto di Londra del 4 maggio.

Secondo le indiscrezioni fin qui raccolte, il titolo dovrebbe essere “London instant live”. Si parla inoltre di una tiratura limitata, di 150.000 copie, che comunque pochine non sono. La data di uscita prevista è il 22 giugno.

La foto della (presunta) copertina che riprendiamo è stata pubblicata sul forum di Un gran bel film e poi sul blog dei Fratelli di Vasco.

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

mercoledì 2 giugno 2010

Murettochoc

A squarciare la tranquilla serenità di tutti i fans vascorossiani, convinti di avere alle porte un’estate spensierata, da dedicare solo ai mondiali, limitandosi sul fronte del blasco a quei 10,90 euri da spendere per dieci venerdì, ecco ieri sera arrivare sul Muretto dell’area riservata del sito ufficiale questo messaggio firmato “La redazione”, il cui significato lasciamo alla libera interpretazione dei lettori:

di La redazione il 01/06/2010 - 22.57
Attenzione attenzione...qui quartier generale.
C'è qualcosa di speciale nell'aria.
Ci aspetta una straordinaria sorpresa.
A giorni.
tutti potranno "ascoltare"le note di una notte di maggio che resterà nella storia!!
Siete pronti?!?!
a prestoooooo
un caro saluto

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

martedì 1 giugno 2010

Questa sera Tropico del Blasco live in Calvari

Forse non tutti se lo ricordano, ma domani... è festa! E allora cosa c’è di meglio che trascorrere la “sera della vigilia” ascoltando un po’ di buona musica?

Per gli amanti di Vasco, residenti in Liguria e dintorni, il consiglio è quello di fare un passo al Muddy Waters di Calvari, dove questa sera saranno di scena i Tropico del Blasco, per un concerto-tributo a Rossi ad alta gradazione... rock!

Il Muddy Waters è il locale per eccellenza dove ascoltare musica dal vivo della Fontanabuona, i Tropico del Blasco sono ormai una realtà consolidata, dopo anni e anni di concerti tutti dedicati a sua maestà Vasco Rossi. Un binomio perfetto, per trascorrere qualche ora in allegria.

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.