Ad Menu

giovedì 31 marzo 2011

Copertine, film e concerti

Come consuetudine, in occasione dell’uscita del nuovo disco di Vasco, diverse riviste hanno in copertina proprio il Blasco. Le prime due sono state “Sorrisi e Canzoni TV” e “xL Repubblica”. La conferma della popolarità di Rossi, un nome che evidentemente aiuta a vendere, meglio se sparato in prima pagina. D'altronde quale altra rockstar vanta in Italia un seguito simile? Se volete saperne di più, non vi resta che dare un’occhiata ai siti delle due riviste e poi correre in edicola. Completerete così la vostra collezione.


In tema di concerti, si vocifera invece di una possibile data a Bologna il 6 settembre, con eventuale bis il giorno successivo in caso di sold out. La notizia è stata pubblicata come certa dal Corriere di Bologna lo scorso lunedì. Quella del capoluogo emiliano è una tappa fissa dei tour di Vasco e quindi l'anticipazione potrebbe essere fondata. Se ne saprà di più, probabilmente, fra qualche mese. Tradizionalmente le date autunnali vengo infatti rese pubbliche ad inizio estate ed in contemporanea aprono le prevendite. Resta ancora da ufficializzare anche il luogo della data zero: da tempo si parla di Bari come città favorita, ma qualche giorno fa è emersa anche l'ipotesi Alba.

Segnaliamo anche che l’8 aprile uscirà il filmC’è chi dice no”, del quale avevamo dato notizia in anteprima parecchi mesi fa. Finalmente la pellicola arriva nelle sale, anche se, titolo a parte, sembra che Vasco non c’entri nulla. La regia è di Giambattista Avellino, nel cast figurano, tra gli altri, Luca Argentero, Myriam Catania, Paola Cortellesi e Giorgio Albertazzi. Questa la trama, presa dal sito Filmup.com: “Tre ex-compagni di scuola, Max, Samuele e Irma, ambiziosi e promettenti, si troveranno di fronte ad un problema diventato ormai un fatto comune in Italia, i "raccomandati". Per poter superare questa prova, i tre amici dovranno mettere in campo tutto il loro ingegno...”.

Il trailer del film “C’è chi dice no

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

martedì 29 marzo 2011

Quell’atmosfera di festa che ho...

L’uscita di un nuovo disco di Vasco è sempre una festa. L’attesa e poi l’emozione di infilare il cd per la prima volta nello stereo... Ora che penso questa emozione l’abbiate provata tutti, possiamo parlare un po’ più compiutamente di “Vivere o niente”.

Dopo qualche ascolto in più, in linea di massima confermo i giudizi del post di domenica sera. Il disco, nel complesso, mi piace. Qualcosa di meno, qualcosa (molto) di più, come è normale che sia. Se in passato abbiamo più volte criticato Guido Elmi, questa volta secondo me produzione ed arrangiamenti sono di buon livello. Il disco suona bene dell’inizio alla fine e, almeno per una buona metà, sono molto curioso di ascoltarlo dal vivo. Cosa che nell’ultimo decennio non mi è quasi mai capitata.

Dicevamo buoni arrangiamenti, con un paio di cose davvero belle, come il piano di “Prendi la strada”, che quasi nobilita una musica per altri versi un po’ banale, o gli archi di “Vivere o niente”, che danno un colore ed un’intensità diversa a tutta la canzone.

Il top, l’ho già scritto, lo trovo in tre canzoni: “Manifesto futurista della nuova umanità”, “Vivere o niente” e, un gradino più sotto, la comunque ottima “Vivere non è facile”.

Detto di “Maledetta ragione” e “Mary Luise”, che valuto alla stregua di due schegge del passato inserite nel cd quasi per scherzo, trovo invece che Vasco cada un po’ nei due lenti, “Dici che” e “Stammi vicino”. Intendiamoci, non siamo ai livelli quasi imbarazzanti di alcune produzioni del recente passato. Però non ci avviciniamo nemmeno lontanamente ai capolavori degli anni ottanta. La prima si riscatta con il bel crescendo musicale a fine canzone, la seconda ha tutto sommato una bella atmosfera, anche se dalla coppia Burns/D’Agostino, dico la verità, mi aspettavo qualcosa di diverso (e di meglio).

I due pezzi rock (“Sei pazza di me” e “Non sei quella che eri”) nulla aggiungono e nulla tolgono alla produzione di Vasco. “Starò meglio di così” mi piace come musica e meno come testo, “Prendi la strada” mi diverte per la sua atmosfera giocosa, “L’aquilone” è una canzone curiosa che cresce ascolto dopo ascolto.

A livello di testi ci sono cose belle ed altre meno. “Manifesto” ed “Aquilone” sono le due più curiose e riuscite, anche se quella che mi emoziona di più è “Vivere o niente”. Che Vasco negli ultimi anni tenda a ripetersi è difficile negarlo, ma qua e là ci sono alcune pennellate a mio avviso molto ispirate. Se devo scegliere una frase, vado su “brividi sento quando guardo i lividi”, che già al primo ascolto mi è sembrata proprio bella.

Capitolo citazioni: ne “L’aquilone” è dichiarata quella di “Vado al massimo”, l’inizio di “Non sei quella che eri” sembra preso pari pari da “Delusa”, ma l’elenco potrebbe continuare. Quella che più fa discutere è nel “Manifesto”, che indubbiamente molto ricorda “The passenger” di Iggy Pop. La ricorda talmente tanto che anche in questo caso la citazione mi pare palese, un po’ come accadde con “Cosa vuoi da me”, che riprendeva “Pretty fly (for a white guy)” degli Offspring.

In sostanza, io la penso così. Ho visto che qualcuno di voi ha già lasciato qualche commento. Altri saranno benvenuti, se poi volete cimentarvi con una vostra recensione, non abbiate paura. Saremmo anche lieti di pubblicarla, nel caso.

The passenger” di Iggy Pop:


Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

domenica 27 marzo 2011

La prima recensione

La prima impressione. La primissima. Dopo un unico ascolto (tranne ovviamente “Vivere non è facile” ed “Eh...già”). Ripeterò magari le pagelle quando avrò metabolizzato il disco. Saranno più ragionate, e accurate, e ponderate. Se vi accontentate, questa è solo la prima impressione.

Vivere non è facile: una ballad dall’impianto tradizionale, con un bell’arrangiamento. Dopo l’ascolto dell’anteprima avevo scritto che poteva essere una bella canzone. Ed in effetti lo è. Voto 7,5.

Manifesto futurista della nuova umanità: semplicemente una bomba. Musica, testo, interpretazione, arrangiamento. Non vedo l’ora di ascoltarla live. Voto 8.

Starò meglio di così: atmosfera country, soprattutto all’inizio, per un pezzo dal piacevole ascolto. Il testo però non mi sembra tra i più brillanti. Voto 6,5.

Prendi la strada: canzone leggera, un po’ al contrario della precedente preferisco il testo alla musica. Mi piace il solo di piano a metà e l’atmosfera divertente. Voto 6,5.

Dici che: musicalmente mi ricorda un po’ “Le cose che non dici”. Non mi sembra un granché, si risolleva un po’ nel finale strumentale. Voto 5,5.

Eh...già: Ne abbiamo parlato più volte, continuo a ritenerla una canzone carina, che potrebbe anche avere una buona resa live. Che bello leggere la firma di Righi. Voto 6,5.

Sei pazza di me: Un bel pezzo rock, sembra fatto apposta per i concerti. Non molto originale però. Mi piacciono soprattutto le chitarre. Voto 6+.

Vivere o niente: “brividi sento quando guardo i lividi...”. Classica canzone alla Vasco, fra le più cupe della sua produzione. Grida “io sto male...”. Gli archi ti spaccano dentro al primo ascolto. Ci manca poco che mi metto a piangere. Voto 8.

L’aquilone: la Venegoni sulla Stampa l’ha definita un “flamencone da balera”. Al primo ascolto è la canzone che mi mette più in difficoltà. Fra un mese probabilmente l’adorerò o la schiferò. Comunque se non fa “Vado al massimo” nemmeno quest’anno... Per ora... Voto 6,5.

Non sei quella che eri: l’inizio è identico a “Delusa”. Classico rock scanzonato alla Vasco, che disegna un “poetico” ritratto femminile. Voto 6+.

Stammi vicino: il primo pezzo scritto da Burns per Vasco. Non mi convince molto. Bello però l’assolo di chitarra. Voto 5,5.

Maledetta ragione: ma che strano effetto...sentirla su un disco. Era e resta una canzoncina. Arrangiata in modo divertente. Voto 6-.

Mary Luise: all’incirca come la precedente. Voto 6-.

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

sabato 26 marzo 2011

La data zero ad Alba?

Da tempo gira la voce che la data zero del nuovo tour di Vasco sarà a Bari. Indicativamente tra la fine di maggio e i primi giorni di giugno. Un articolo apparso oggi sul quotidiano online targatocn.it sembra però rimettere tutto in discussione: la data zero potrebbe tenersi in Piemonte e precisamente ad Alba, la città dei tartufi.

Secondo quanto scritto nell’articolo, la settimana prossima ci saranno i sopralluoghi tecnici nello stadio comunale San Cassiano per verificare se l’impianto è in grado di ospitare la produzione del nuovo tour di Rossi. Se arriverà il via libera, Vasco dovrebbe fermarsi per un paio di settimane ad Alba, sempre secondo quanto riportato, per le prove del tour e, par di capire, per la data zero. Bufala clamorosa o succulenta anticipazione?

Per leggere l’articolo cliccare qui: targatocn.it

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

venerdì 25 marzo 2011

Breaking news: tutti gli autori e i chitarristi di “Vivere o niente”! E in regalo “Vivere non è facile”!

Ormai ci siamo, mancano solo quattro giorni all’uscita di “Vivere o niente”, il nuovo disco di Vasco. E mentre oggi è comparsa in rete “Vivere non è facile”, la prima traccia del cd, noi pubblichiamo in anteprima i crediti delle dodici canzoni.

Questi dovrebbero essere gli autori:
1) Vivere non è facile (T. Ferro-G. Elmi-V. Rossi)
2) Manifesto futurista della nuova umanità (V. Rossi-S. Principini-S. Sello-V. Rossi)
3) Starò meglio di così (T. Ferro-V. Rossi)
4) Prendi la strada (V. Rossi)
5) Dici che (G. Curreri-S. Grandi-V. Rossi)
6) Eh...già (V. Rossi-R. Casini-A. Righi)
7) Sei pazza di me (T. Ferro-G. Elmi-V. Rossi-G. Novi)
8) Vivere o niente (T. Ferro-G. Elmi-V. Rossi)
9) L’aquilone (V. Rossi)
10) Non sei quella che eri (T. Ferro-V. Rossi)
11) Stammi vicino (S. Burns-P. D’Agostino-V. Rossi)
12) Maledetta ragione (V. Rossi).

Questo disco, poi, dovrebbe segnare la rivincita della chitarra. Sembra che Vasco ed Elmi siano tornati a dare grande spazio alle sei corde. I chitarristi che hanno suonato nel disco dovrebbero essere questi: Tim Pierce (si parla di assoli molto belli), Dean Parks, Stef Burns, Simone Sello, Massimo Varini, Samuele Dessì, George Lynch, Peppino D’Agostino.

Vivere non è facile:


Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

In autunno Vasco sarà il primo ospite di “Mtv Icon”

In autunno partirà un nuovo programma che si chiamerà “Mtv Icon”. E Vasco sarà il primo ospite. Lo scrivono oggi Fabrizio Basso e Renato Tortarolo sul Secolo XIX: “Davanti a lui tanti colleghi famosi canteranno le sue canzoni. Negli Stati Uniti lo hanno fatto i Metallica e gli Aerosmith. Pare che sia il metro di una popolarità incorruttibile”. Una notizia emersa a margine della conferenza stampa che ieri Vasco ha tenuto all’Hotel Melià di Milano (nella foto) per presentare il suo nuovo disco “Vivere o niente”, in uscita martedì della prossima settimana.

E parlando di MTV, segnaliamo anche che sabato 2 aprile alle ore 12 l'emittente trasmetterà un'ampia intervista a Vasco e Guido Elmi, interamente dedicata a "Vivere o niente", che a quel punto sarà ovviamente già da alcuni giorni nei negozi (e nelle case dei fans).

Oggi ovviamente tutti i quotidiani dedicano grande spazio a Vasco, riportando con enfasi le sue dichiarazioni. Curiosamente ieri Rossi si è presentato alla conferenza stampa in compagnia di Tullio Ferro, che per lui ha scritto le musiche di alcune delle sue più belle canzoni. Un bell’omaggio da parte di Vasco nei confronti di un personaggio tanto fondamentale nella sua carriera quanto schivo nell’apparire.

Riportiamo di seguito una serie di link se avete interesse a leggere qualche articolo senza per forza passare dall’edicola: generalmente si parla molto di ciò che Vasco ha detto e pochino del disco. Sulla Stampa Marinella Venegoni sostiene che sia il miglior lavoro di Rossi dai tempi di Stupido Hotel, facendo correre un brivido lungo la schiena ai tanti fans che non considerano il disco del 2001 proprio uno dei massimi capolavori del Blasco. Chi dice qualcosa di interessante sul disco è Massimo Poggini sul suo blog, che anticipa anche alcune frasi dei testi. Buona lettura.

Per leggere l’articolo cliccare qui: Blog Max di Massimo Poggini

Per leggere l’articolo cliccare qui: Il Secolo XIX

Per leggere l’articolo cliccare qui: Corriere della sera

Per leggere l’articolo cliccare qui: Repubblica

Per leggere l’articolo cliccare qui: La Stampa

Per leggere l’articolo cliccare qui: Il Giornale

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

giovedì 24 marzo 2011

“Vivere o niente”, oggi la presentazione alla stampa

Oggi Vasco ha presentato il suo nuovo disco alla stampa. In attesa di leggere domani gli articoli sui quotidiani, vi invitiamo a dare un’occhiata all’articolo pubblicato dall’agenzia Adnkronos e soprattutto al video qua sotto.

Per leggere l’articolo cliccare qui: Adnkronos



Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

La festa più rock dell’anno

Anche quest’anno, per il secondo anno consecutivo, la Pizzeria Verdi A Tutto Vasco ha voluto festeggiare il proprio compleanno con una serata all’insegna della musica di Vasco. E di chi, se no? Fin troppo facile prevedere che ci sarebbe stato il tutto esaurito ed in effetti i posti disponibili sono andati via in un battibaleno. Peccato per chi non c’era e peccato per chi magari si è dovuto accontentare di seguire il concerto in piedi... Ci saranno altre occasioni, non temete. Tutti a tavola ed ancora una volta Vito si è superato, sfornando quelle che ancora modestamente si ostina a chiamare pizze e che invece sono vere e proprie opere d’arte.

Poi è partita la musica, con Andrea Di Marco e i ragazzi del Tropico del Blasco in formato unplugged. Tre chitarre, un basso e la voce di Andrea per una carrellata di due ore lungo i trenta e più anni di carriera di Vasco. Pezzi vecchi e nuovi, in una veste essenziale e forse ancora per questo più bella. La festa del 29° compleanno della Pizzeria è stata questa: semplice, onesta e sincera.

E già si pensa al futuro: il 12 marzo del 2012 gli anni da festeggiare saranno trenta, un traguardo mica da tutti. Bisognerà fare le cose in grande, ma Rita e Vito già ci stanno pensando. Ci sono dodici mesi di tempo per mettere a punto la macchina organizzativa: novità, sorprese, chissà che cosa ci riserva il futuro. Intanto godiamoci il nuovo disco di Vasco e poi il tour. Dodici mesi passano in un attimo, nel marzo del 2012 ci ritroveremo in Corso Dante 70.

La strega & Sally


Albachiara & Non l’hai mica capito


Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

sabato 19 marzo 2011

“Vivere o niente”: che cosa ci aspetta?

Che giornate. Giovedì sera l’uscita delle anteprime del nuovo disco di Vasco e poco dopo, finalmente, i titoli delle canzoni. Ieri sera la super festa in Pizzeria...

Di quest’ultima parleremo un’altra volta, però. Oggi invece facciamo un po’ il punto su queste anteprime, visto che immagino in molti non le abbiano potute ascoltare perché velocemente rimosse, per cercare di capire cosa ci attende il 29 marzo.

Premessa
indispensabile: stiamo parlando di 30 secondi a canzone, quelle che seguono sono quindi inevitabilmente semplici impressioni, nell’attesa di poter dare un giudizio compiuto dopo aver ascoltato i pezzi per intero.

VIVERE NON E’ FACILE
: sembra una classica ballad, la sensazione è che possa essere una bella canzone. Questo il testo ascoltato: “Vivere non è facile... Sono fin troppo comodi... I «non ho tempo sai» e gli «scusami»”.

MANIFESTO FUTURISTA DELLA NUOVA UMANITA’
: La canzone forse più attesa ci rivela un Vasco che canta in maniera quasi inedita, divertita e bislacca, un pezzo che potrebbe essere il pezzo forte del disco. Fra le anteprime, la mia preferita. Testo ascoltato: “Mi sveglio spesso sai pieno di pensieri... Non sono più sereno... più sereno... come ero ieri... La vita semplice che mi garantivi adesso è mia...”.

STARO’ MEGLIO DI COSI’
: Per la prima volta nella sua carriera Vasco approda al country! E non sembra affatto male. Testo ascoltato: “Sì... adesso so... quanto eri importante tu però... Ora sono uguale a me... non mi devo più sforzare di essere... Ora sono qui... ora sono lì... Ora posso anche perdermi... Posso fare sai...”.

PRENDI LA STRADA
: Canzone abbastanza semplice, musica simpatica, non sembra fra le migliori. Testo ascoltato: “Soddisfazione... Dire che sei stato un'eccezione... Prendi la strada che porta lontano... scegli la via che ti prende la mano... Non lamentarti perché la vita è dura... Non ti lasciare convincere... che nessun altro può scegliere... quello che...”.

DICI CHE
: Lentone sullo stile degli ultimi dischi, non è il Vasco che amo di più. Testo ascoltato: “No non sai... cosa dici... Dopo poi... ti tradisci... Guardati... sei un fiore... Cosa vuoi...”.

EH...GIA’
: La si conosce, passiamo oltre.

SEI PAZZA DI ME
: Il pezzo rock che non può mancare, non mi dice molto. Apertura dei concerti? Testo ascoltato: “Io voglio solo che mi dici che... è vero che tu vivi solo per me... Dimmelo... tu vivi solo per me... E’ vero che nei tuoi sogni... in mezzo a tutti gli altri uomini...”.

VIVERE O NIENTE
: La canzone che dà il titolo all’album, la musica sembra bella, il testo non proprio originale. Grande curiosità per l’ascolto completo. Testo ascoltato: “Celi dentro... Io non ho voglia più di fare finta che... che vada tutto bene solo perché è... Guardami... io sono qui... e te lo voglio urlare...”.

L’AQUILONE
: Indecifrabile. C’è un inciso parlato un po’ come “dalle 9 alle 10 santa messa” ne “La fine del millennio”. Si capisce troppo poco della canzone anche solo per dare un’impressione, a mio giudizio. Testo ascoltato: “un accidente... di quello che succede in qualche posto... dall’altra parte del mondo o dell’universo... o dell’universo... Oggi la navicella spaziale Soyuz25 è sbarcata su Marte... Sono delle cose che succedono...”.

NON SEI QUELLA CHE ERI
: Il secondo pezzo rock, più o meno il livello sembra sulla falsariga di “Sei pazza di me”. Testo ascoltato: “Non sei quella che eri... non sei quella che eri... non sei... no, non sei davvero più... Ogni volta che... parlo con te... sembra di parlare con un muro perché...”.

STAMMI VICINO
: E dopo il secondo pezzo il rock, il secondo lentone. Che non mi convince. Testo ascoltato: “Che arrivassi più... Non lo so che cos’hai... So cosa sei... quella che fa per me... E’ destino ormai che io diventi... quello che fa per te... Aspettavo...”.

MALEDETTA RAGIONE
: Il pezzo lo si conosce, risale alla fine degli anni Ottanta, venne scartato da Liberi liberi. Quando lo ascoltai tantissimi anni fa come inedito, non rimasi certo sorpreso dal fatto che fosse stato riposto nel cassetto. Mi sorprende di più ritrovarlo ora inciso, a distanza di così tanti anni. L’arrangiamento sembra molto tirato, un po’ come avvenne per “Non sopporto”, altra canzone della storia abbastanza simile. Testo ascoltato: “Maledetta ragione... eh eh eh...”.

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

venerdì 18 marzo 2011

Ecco la tracklist

Dopo le anteprime che ieri sera hanno pubblicato alcuni siti, ecco arrivare la tracklist di “Vivere o niente”, il nuovo disco di Vasco che uscirà martedì 29 marzo. Il disco può essere già ordinato in anteprima su iTunes.

Questi i titoli delle 12 canzoni:
1) Vivere non è facile
2) Manifesto futurista della nuova umanità
3) Starò meglio di così
4) Prendi la strada
5) Dici che
6) Eh…già
7) Sei pazza di me
8) Vivere o niente
9) L’aquilone
10) Non sei quella che eri
11) Stammi vicino
12) Maledetta ragione

Sono poi annunciate due bonus track:
13) Mary Luise (feat. Speakeasy Studio)
14) Prendi la strada (feat. Speakeasy Studio)

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

giovedì 17 marzo 2011

Breaking news: ecco le anteprime!

Le avevamo invocate ed eccole qua: le anteprime delle dodici canzoni del nuovo disco di Vasco. Se siete curiosi, beh, fate in fretta, prima che spariscano...

Mancano i titoli, la prima comunque come annunciato è “Vivere non è facile”, la seconda è il “Manifesto futurista della nuova umanità”, la sesta è “Eh...già”, la nona dovrebbe essere "L'aquilone", la dodicesima è “Maledetta ragione”, l’inedito risalente alla fine degli anni ottanta già accennato durante i concerti di settembre.

Buon ascolto!

Per ascoltare le anteprime cliccare qui: jpc

Oppure clicca qui cliccare qui: soundmedia

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

Poche news sul disco, al concerto in bus (con aggiornamento delle 17.47)

Mancano dodici giorni all’uscita del nuovo disco di Vasco e, a parte il titolo “Vivere o niente”, si sa ancora poco o nulla.

La foto pubblicata da alcuni giorni sul sito ufficiale da molto è stata identificata come la copertina del cd: probabile che sia così, anche se conferme in merito per ora non ce ne sono. Nessuna news nemmeno sui titoli delle canzoni (per non parlare dei 30’’ di anteprima che in passato era facile trovare su certi ottimi siti esteri): di sicuro abbiamo solo quindi quanto già si sa da tempo, ovvero “L’aquilone”, “Eh...già”, “Manifesto futurista della nuova umanità”. Aggiungiamo la quasi certa “Vivere o niente” e siamo a quattro. Ne mancano otto, perciò. Tempo fa si diceva che una di queste otto potrebbe essere la famosa "Maledetta canzone". Staremo a vedere.

Aggiornamento delle 17.47: pare che su Facebook Vasco oggi abbia scritto che la prima canzone ha per titolo "Vivere non è facile" e l'ultima "Maledetta ragione".

A livello di collaborazioni, l’official ha fatto i “soliti” nomi: Guido Elmi, Tullio Ferro, Gaetano Curreri e Roberto Casini. In alcuni video girati da Vasco a Los Angeles più volte si è visto anche Saverio Principini. Come musicisti, secondo diverse fonti avrebbero collaborato al disco diversi musicisti della band, con un minor ricorso dunque ai turnisti americani. Al momento, altro non si sa.

Intanto il fans club ha promosso una nuova iniziativa a favore degli abbonati. Questo il comunicato apparso ieri nell’area riservata del sito ufficiale:
Siamo lieti di comunicarti che con la partenza del Tour Vasco Live Kom 011, Eventi in Bus ti offre l'opportunità di raggiungere gli eventi senza doverti preoccupare del trasporto. L'autobus presenta notevoli vantaggi per gli iscritti al FanClub a partire dalle ore di guida, delle code, dei pargheggi. Senza sottovalutare la sicurezza perchè non avrai il problema di alcool e stanchezza!! Per tutti gli iscritti a "Il Blasco" su ogni prenotazione offriamo uno sconto del 10%!!! Per tutte le date dei concerti Eventi in Bus organizzano servizio bus con partenza da varie città italiane. Sul sito www.eventinbus.com potete trovare tutti i dettagli come orari, prezzi, luoghi di carico. Per info e prenotazioni info@eventibus.com o telefonate allo 0585/44758 referente Sig. Ivan Stagnari.


Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

domenica 13 marzo 2011

Tour di Vasco: Avellino sì, Torino no

L’Irpinia festeggia: sembra ormai certo che il Partenio di Avellino ospiterà prossimamente un concerto di Vasco, la data dovrebbe essere ad inizio settembre. Secondo quanto riporta il quotidiano Ottopagine, ieri c’è stato un sopralluogo tecnico che avrebbe dato esito positivo. A questo punto, resta solo da aspettare l’ok da parte della commissione pubblici spettacoli.

Per leggere l’articolo cliccare qui: Ottopagine

Niente da fare invece per Torino. Quella nel capoluogo piemontese, negli ultimi anni, è stata una tappa fissa di tutti i tour di Vasco. Secondo quanto riporta la pagina di Torino del quotidiano Repubblica, quest’anno però il Blasco non arriverà: lo stadio non è disponibile e non sono state trovate altre aree per il concerto. Secondo quanto riferisce Repubblica, Live Nation avrebbe chiesto la disponibilità dell’Olimpico per il periodo dal 21 al 28 agosto. Ma la risposta sarebbe stata negativa.

Per leggere l’articolo cliccare qui: Repubblica

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

sabato 12 marzo 2011

Buon compleanno Pizzeria Verdi!

Compie oggi 29 anni la Pizzeria Verdi A Tutto Vasco. O meglio, siamo più precisi, la gestione di Vito e Rita del locale di Corso Dante. Era il 12 marzo del 1982 quando iniziava una splendida avventura che continua tuttora. Tanta acqua è passata sotto i ponti da allora, tantissime cose sono cambiate, ma la Pizzeria resta un punto fermo per tutti coloro che amano la buona pizza e la musica di Vasco.

Ed anche quest’anno, lo ricordiamo, Vito e Rita hanno deciso di festeggiare la ricorrenza con una serata musicale: l’appuntamento è per venerdì prossimo, 18 marzo, con i Tropico del Blasco in versione unplugged.

Quella sera, almeno per la cena, la Pizzeria aprirà le porte solo a chi ha prenotato: ahimé (per chi non ha prenotato) i posti sono andati esauriti in pochissimi giorni e dunque il locale è già sold out. Resta la possibilità, per chi vuole, di fare un passo in Pizzeria all’ora del concerto (intorno alle 22): niente pizza, ma almeno potrà ascoltare la musica e partecipare in qualche modo alla festa. Ed un giorno potrà dire: “io c’ero”.

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

giovedì 10 marzo 2011

Vasco telefona al Chiambretti Night per salutare Valentino Rossi

Valentino Rossi ospite al Chiambretti Night: il campione di motociclismo ha registrato ieri una puntata, che andrà in onda in due parti, del programma di Canale 5 condotto da Piero Chiambretti. La prima parte sarà trasmessa domani sera alle 23.30, la seconda nella notte tra sabato e domenica alle 00.20.

Ad un certo punto è arrivata anche una telefonata del suo amico Vasco. Questo il resoconto della telefonata pubblicato dal sito di Sportmediaset:

LA TELEFONATA DI VASCO
"Per me è la libidine vivente, è il migliore". Vasco Rossi, intervenuto telefonicamente nel corso della registrazione, ha salutato così il suo omonimo. Il cantante di Zocca ha poi chiesto a Valentino come andasse con la nuova moto:"Non siamo ancora pronti ma ci stiamo lavorando -ha detto Valentino-. Domenica e lunedi' avremo gli ultimi test, vedremo di risolvere gli ultimi problemi".

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

Il ritorno del Lupo, domani sera (11/3) live in Serra Riccò con i Tropico del Blasco

Torna in Liguria Alberto Rocchetti, il Lupo Maremmano, da ventidue anni ininterrottamente tastierista di Vasco.

Domani sera sarà protagonista di un concerto al New Bulldog di Serra Riccò insieme ai Tropico del Blasco, la ormai storica tribute band genovese capitanata da Andrea Di Marco.

A tre mesi esatti dal concerto di Mestre, il primo (per ora) del tour 2011 di Vasco, il Lupo sarà dunque nell’entroterra genovese per una serata che sicuramente sarà indimenticabile.

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

mercoledì 9 marzo 2011

Vasco ad Avellino? L’ultima parole spetta a... Blasco

Si fatica a credere alla notizia pubblicata oggi ottopagine.it: la settimana prossima si riunirà la commissione pubblici spettacoli per discutere della possibilità che a settembre Vasco tenga un concerto ad Avellino. Chi presiede la commissione? Il prefetto. Che, casi del destino, si chiama... Ennio Blasco. Incredibile, vero?

Secondo quanto riferisce ottopagine.it, comunque, il problema principale è legato alla capienza del Partenio: attualmente le presenze consentite sarebbero solo 5.000 e l’obiettivo è arrivare in breve tempo a 30.000.

Per leggere l’articolo cliccare qui: Ottopagine

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

martedì 8 marzo 2011

“Vivere o niente”: qualche anticipazione e una curiosa iniziativa del fans club

Dopo l’annuncio del titolo ufficiale del disco, ieri l’ottimo sito vrlive.it ha pubblicato alcune anticipazioni molto interessanti. Si parla di edizione cd ed edizione lp (in 5.000 copie numerate), copertine su tre riviste, spot televisivi sulle reti Mediaset ed altro ancora. Se siete interessati, vi consiglio la lettura integrale della news.

Per leggere la news cliccare qui: Vrlive

Dal fans club arriva invece la proposta di soggiornare in campeggio, nel periodo dei concerti di Milano, a prezzo scontato. Questo il testo della mail inviata a tutti i soci:

Gentile abbonato,
in vista dei concerti in programma per il prossimo giugno a San Siro, siamo lieti di segnalarti che il Camping Village "Città di Milano" applicherà uno sconto del 10% sul listino prezzi a tutti gli iscritti al FanClub che alloggeranno presso la loro struttura in occasione dei concerti di giugno .
Il camping village "Città di Milano" è un campeggio 4 stelle ricco di moderni e pratici servizi ed è l'unico campeggio di Milano.
La distanza dallo stadio è di soli 2 km ed i trasporti sono comodi e frequenti.
Il campeggio è dotato di moderni servizi: bar, ristorante-pizzeria, area pic-nic, navetta a pagamento con pulmino per 8 persone, 50 bungalow di varie tipologie, 244 piazzole per tende e camper, sala giochi, lavanderia, diverse attrezzature sportive ed un piccolo zoo con gli animali della fattoria.
La prenotazione delle piazzole per camper o tende non e' richiesta, mentre per i bungalow e' necessaria.
Per ulteriori informazioni vi invitiamo a visitare il sito www.campingmilano.com oppure potete contattare i seguenti numeri: 02.48207017 - 345.3682185.

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

lunedì 7 marzo 2011

E’ ufficiale: “Vivere o niente” è il titolo del nuovo disco di Vasco

La notizia girava già da qualche giorno su forum e blog, anche noi l’avevamo riportata, ed ora è ufficiale: “Vivere o niente” è il titolo del nuovo disco di Vasco che uscirà il prossimo 29 marzo.

La conferma è da poco comparsa sul sito ufficiale di Rossi. La news pubblicata dall’official aggiunge inoltre che “l’album contiene 12 brani molto diversi tra loro, registrati tra Bologna e Los Angeles, con la collaborazione della combriccola storica: Guido Elmi, Tullio Ferro, Gaetano Curreri e Roberto Casini”.

Che dire? Il titolo è bello, speriamo che il disco lo sia altrettanto.

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

sabato 5 marzo 2011

Tempo di rumors

Dopo una lunga attesa, nelle ultime 48 ore sono uscite alcune indiscrezioni interessanti in vista dell’uscita del nuovo disco di Vasco, prevista per il 29 marzo.

La prima, sul forum di Vascoforever: il titolo dovrebbe essere “Vivere o niente”.

La seconda, sul blog dei Fratelli di Vasco: sarebbero previsti tre formati per il disco, vale a dire cd classico, cd deluxe e vinile.

Il conto alla rovescia ormai è prossimo all’ora ics, a breve dunque sapremo se queste indiscrezioni troveranno conferma.

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

giovedì 3 marzo 2011

Biglietti: questa la situazione

E’ l’ossessione di ogni tour: il biglietto. Chi ce l’ha, lo custodisce gelosamente; chi non ce l’ha, lo cerca disperatamente. Al momento, comunque, biglietti in vendita ce ne sono ancora e quindi la “caccia”, tutto sommato, non è poi così difficile. Certo, bisogna sapersi accontentare, oppure avere tanta pazienza ed aspettare, aspettare, aspettare....

Data per data, questa è la situazione attuale sul sito di Ticketone:
Mestre 11 giugno
in vendita posto unico (€ 64,40);
Milano 16 giugno
in vendita 3° anello non numerato (€ 35,65);
Milano 17 giugno
(prevendita riaperta dopo qualche giorno di chiusura) in vendita 1° anello rosso numerato (€ 70,15), 2° anello rosso numerato (€ 52,90);
Milano 21 giugno
in vendita 2° anello verde non numerato (€ 40,25), 2° anello blu non numerato (€ 40,25), 3° anello non numerato (€ 35,65);
Milano 22 giugno
in vendita 2° anello verde non numerato (€ 40,25), 2° anello blu non numerato (€ 40,25);
Messina 26 giugno
in vendita tribuna numerata (€ 64,40), tribuna C non numerata (€ 35,65), tribuna ospiti non numerata (€ 35,65);
Roma 1° luglio
in vendita tribuna Monte Mario numerata (€ 64,40), curva nord numerata (€ 42,55);
Roma 2 luglio
in vendita tribuna Monte Mario numerata (€ 64,40), curva nord numerata (€ 42,55), distinti nord ovest numerati (€ 42,55).

Qua e là poi compiano anche settori con biglietti a “disponibilità limitata”, che dico la verità non ho mai capito se vuol dire che sono in vendita oppure no. Al momento, comunque, per nessuna data (ad eccezione ovviamente di Mestre) sono in vendita biglietti di prato. Ma ai concerti mancano ancora più di tre mesi, quindi, non disperate. L’esperienza insegna che, prima o poi, quello che cercate salta sempre fuori...



Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

martedì 1 marzo 2011

Venerdì 4 marzo, Asilo Republic in concerto a Genova

Arriva a Genova una delle più apprezzate tribute band del panorama italiano: venerdì sera, a partire dalle 22.30, suoneranno al Crazy Bull di Genova Sampierdarena (Via Degola 4) gli Asilo Republic.

Si tratta di una band storica, che dal lontano 1997 porta su e giù in giro per l’Italia il progetto di un concerto interamente dedicato alla musica di Vasco. Gli Asilo Republic viaggiano alla media di un centinaio di concerti all’anno ed anche a Genova porteranno il loro spettacolo, fatto di grandi classici e ripescaggi, tutti estrapolati dallo sterminato repertorio del Blasco.

La voce della band è quella inconfondibile di Gian Luca “JoJo” Giolo, che sarà accompagnato alla chitarra da Giorgio “Geronimo” Bei, alle tastiere da Gabriele “Strappacolant” Melega, al basso da Andrea “Tone” Annaratone e alla batteria da Daniele “Mr. Fox” Lionzo.


Questo sono gli Asilo Republic:


Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.